Vienna

Vienna, dove le strade sono lastricate con la cultura,
Vienna, dove la storia danza con eleganza,
Vienna questa città così ‘piena’, che mi ha riempito gli occhi di bellezza e il cuore di ricordi
… se ancora non l’avete conosciuta, dovete assolutamente prenotare un biglietto aereo per la capitale austriaca.



*dall’aeroporto consiglio di prendere la metro S-Bahn (è indicata con una doppia ss blu) che parte dall’aeroporto con orario cadenzato ogni 30 minuti e ferma alle stazioni Wien Mitte, cioè centro città. Costo circa €4, da lì con i mezzi ci si può dirigere in tutte le direzioni.

Pernotto:
come zone consiglio Innere Stadt (centro storico di Vienna) / Stephansplatz
e annoto Pension Riedl / Vienna Hotel Starlight Suite Salzgries

andiamo a riempire gli occhi:


Hofburg, il palazzo imperiale (Museo di Sisi, gli appartamenti Reali, museo delle Argenterie, museo della Tesoreria Imperiale, Scuola Equestre Spagnola, Biblioteca nazionale austriaca)
Museo dell’Albertina (realtà museale dedicata all’arte moderna e contemporanea, austriaca del dopoguerra e internazionale)
– Naschmarkt (il mercato più famoso di Vienna, qui ci sono bancarelle colorate di fiori, carne, pane e con qualsiasi tipo di cibo)
– Karlskirche (la chiesa di San Carlo Borromeo è una chiesa cattolica situata a Vienna, nella parte sud della Karlsplatz)
– Teatro dell’Opera


Stephansdom, la cattedrale di Santo Stefano
Prater (polmone verde nel centro città con un grande parco divertimenti)
– Donauturm (torre del Danubio)
– Quartiere di Landstrasse con le Hundertwasserhaus, il complesso di case popolari costruite nel 1986 a Vienna dall’architetto e artista Friedensreich Hundertwasser
Schloss Belvedere



– Wiener Rathaus (municipio)
Castello di Schönbrunn
– Stadtpark (parco viennese più ricco di monumenti e sculture)
– Ankeruhr (l’orologio d’arte in stile liberty che fu creato dal pittore e scultore Franz Matsch)


Mercatini ancora in auge a gennaio:
– Mercatino di Natale al Castello di Schönbrunn (fino al 4/01)
– Riesenradplatz (fino al 7/01)
– Ice world Rathausplatz


Cibo:

– Figlmüller (per la miglior Wiener Schnitzel)

– Gulasch & Söhne (gulasch)
– Bitzinger (migliore hot dog e würstel tipici)
– Schweizerhaus – esperienza con riding
– Rollercoaster Restaurant, per il luna park a tavola
– Wiener stadtbraü (Spanish riding school – gulasch strudel, sempre lì buonissimo anche il kaiserschmarrn)
– Palmanhaus
– Ramasuri (pranzo leggero e anche breakfast)
– Sperling augarten (anche breakfast)
– The guesthouse
– Melia
– Stöckl im park
– Melker Stift Keller
– Siebensternbräu
– Zum Leopold
– Salm Bräu
– Das Boothaus
– Hinterholz
– Klyo
– Motto am fluss
– Erich

Rooftop:

– Lamèe rooftop
– Strandbar herrmann
– SO/Vienna
– Onyx bar
– Libelle
– 25hours
– Ruby lissi hotel Vienna
– Living Vienna city center
– Alt wien
– Vienna Hauptbahnhof Arsenal Apartments
– Alga apartments am Westbahnhof
– Design-Apartment Karlsplatz with Balcony
– Glorious Apartment near City Center
– City-center Hoher Markt

dulcis in fundo,
Breakfast:



Demel wien (per mangiare il kaiserschmarren, dolce tipico austriaco ECCEZIONALE, qui potete provare anche la sacher)
– Gestner
Sacher hotel (la sacher non mi ha sorpresa, l’ho trovata ‘secca’ ma consiglio di prenderne almeno una fetta per la vostra recensione!)
– Café central
– La mercerie
– My moms
– Felzl
– Melangerie kaffeegenuss
– Parémi
– Creme de la creme
– Café Mozart (lì vicino c’è il palazzo con il grande fiocco rosso)
– Aida (sacher)
– Spazio cafe
– Zanoni&Zanoni
– Café Ladtmann
– Café Telegraph
– Gragger & cie

1 commento

  1. Federica

    Quello che rende magico ogni luogo che visiti, sono gli occhi felici che ti accompagnano in ogni avventura e la tua infinita dolcezza nel raccontarci le tue piccole esperienze .
    Bon voyage mon amie 💓

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Alsazia

In questa zona del nord-est della Francia, al confine con la Germania e che prende il nome di Alsazia, si può sul serio essere catapultati in un mondo fantastico, perfetto per vivere la magia del Natale. Non a caso è chiamata “la piccola Francia”... Proprio lo scorso...

Roma

Roma è diventata negli anni la mia seconda casa, il posto che probabilmente più di tutto mi ha messo a dura prova e mi ha reso ‘grande’, e per questo ho deciso di condividerla qui. Roma ha visto le mie lacrime e mi ha fatto toccare le mie paure, mi ha osservata alle...

Napoli

Casa mia, che non potrebbe essere diversa dal calore delle persone, dall’odore di fritto e dall’empatia che trasmette una città come Napoli. Mi piace osservarla spesso accovacciata sulle scalette di Borgo Marinari a ridosso del Castel dell’Ovo, poi mi prendo una pizza...

Parigi

Sono stata a Parigi sei volte, ognuna così diversa e speciale a proprio modo. La mia città del cuore. Se ho bisogno di tornare a respirare, io acquisto un volo per la capitale francese. E qui di seguito vi lascio la mia guida con qualche indicazione su come...

– I miei itinerari per voi

Viaggio su misura

×

Vuoi chiedermi qualcosa?

Scrivimi pure!

×