Parigi

Sono stata a Parigi sei volte, ognuna così diversa e speciale a proprio modo.
La mia città del cuore.
Se ho bisogno di tornare a respirare, io acquisto un volo per la capitale francese.
E qui di seguito vi lascio la mia guida con qualche indicazione su come strutturerei la fuga parigina.

GIORNO 1

COLAZIONE: Carette sede Trocadéro | Café du Trocadéro

scarpe comode e andiamo a riempirci gli occhi di meraviglia…
– Trocadéro
– Tour Eiffel
– Champ De Mars
– Pont d’Iéna
(da fare: giro in battello sulla Senna con imbarco e sbarco nello stesso punto, in genere vicino alla Tour Eiffel)

– Place de la Concorde
– Jardin des Tuileries
– Place Vendôme

MERENDA: tappa imperdibile da Cédric Grolet Le Meurice (6 Rue de Castiglione, 75001 Paris)
*sullo shop online trovate la sezione ‘Click & Collect’, che è a mio avviso la soluzione saltafila; comprate un dolcino e scegliete il giorno con fascia oraria. Avrete così la vostra prenotazione per il ritiro, e al momento potrete acquistare altro. Questo vale anche per la sede a Opéra.

Pomeriggio al museo, vi lascio i miei preferiti
*con prenotazione siete agevolati

– Museo de l’Orangerie
Le ninfeee di Claude Monet
– Museo D’Orsay
Dante e Virgilio
La colazione sull’erba
Olympia
Ballo al Moulin de la Galette
Autoritratto
La chiesa di Auvers-Sur-Oise
Natura morta con mele e arance
La classe di danza
Due donne Tahitiane
I papaveri
Notte stellata
La scuola di danza
La camera di Vincent Van Gogh

CENA:  Relais de venise-son entrecôte
Ricordatevi che siamo a Parigi, bisogna provare l’entrecôte!
Questo posticino che vi consiglio è una catena con più sedi a Parigi; la formula consiste in insalata della casa come entrée, e una sorta di tagliata condita con la loro salsa speciale e patatine fritte, il piatto viene riempito per due volte. Prezzi contenuti, da provare!

POST CENA: Ovviamente speakeasy! Vi lascio i più carini:
L’épicier (il bar nascosto nel retro di un negozio di alimentari. Una volta entrati nel piccolo supermercato guardatevi intorno e cercate dietro uno scaffale la porta d’ingresso);
Lavomatic (Uno dei più originali è il Lavomatic, il bar nascosto sopra una vera lavanderia a gettoni situata nel X arrondissement, vicino a Place de la République. Per entrare bisogna passare attraverso una porta camuffata da lavatrice e salire le scale);
No Entry è il bar segreto del ristorante italiano Pink Mamma, entrando si passa per la pasticceria dove ho lavorato io.

GIORNO 2

COLAZIONE: Le café Carrousel | Cafe Marly

– Palais Royal
Museo del Louvre:
La gioconda
Ritratto d’uomo, Cristo alla colonna-Antonello da Messina
Morte della Vergine-Caravaggio
Crocifisso del Louvre-Giotto
San Sebastiano (Mantegna)
Il giuramento degli Orazi
La barca di Dante
La Libertà che guida il popolo
Filosfo in meditazione
La vergine delle rocce
La zattera della medusa
Le nozze di Cana
La belle Jardiniere
Il codice di Hammurabi
Nike di Samotracia
Venere di Milo
Amore e Psiche

– Cathédrale Notre-Dame de Paris
– Sainte Chapelle
Place Dauphine
– Quartiere Saint-Germain-des Prés
– Jardin du Luxembourg
– Panthéon de Paris

MERENDA: tappa obbligatoria, gli choux da Odette

CENA: Brasserie Rosie

GIORNO 3

COLAZIONE: Café de Flore | Les Deux Magots

– Montmartre
Basilique du Sacré-Cœur
– Le mur des Je t’aime
– Moulin Rouge (sarebbe bellissimo assistere ad uno spettacolo di sera)
– Pont Alexandre III
– Arc de Triomphe con terrazza *ticket al momento, per me la vista più bella su Parigi
– Avenue des Champs-Élysées

MERENDA: Ladurée

– Opéra Garnier
– Galeries Lafayette *da non perdere la terrazza

CENA: Le soufflé

Posticini imperdibili per le foto
– Avenue De Camoens
– 228 rue de l’Université
Pont de Bir- Hakeim (del celebre film Inception)
– Pont Alexandre III
– Linea 6 della Métro (direzione Étoile/Arc de Triomphe) per recarsi nel 16^ Arrondissement

Secret bar
– L’épicier
– Lavomatic
– Mezcaleria
– Little red bar
– Le syndicat
– Le 1905

Rooftop
– Le Perchoir Marais (*controllare orari apertura)
– L’Oiseau blanc rooftop restaurant

Pasti
– Mamie burger
– Restaurant Le train bleu Paris
– Brasserie rosie
– Relais de venise- son entrecôte
– Bambini Paris
– Girafe Restaurant
– Lou lou Paris
– Pink mamma
– Perruche
– Cocò
– Le ciel de Paris
– Palais de Tokyo
– Le soufflé
– Brasserie Victor Hugo
– Le Nemours Paris
– FrogPubs
– Les musset
– Harpers

Veniamo alle colazioni, la mia parte preferita

– Café Marly
– Café du Trocadero
– Ladurée Champs Élysées
– Les deux margots
– Café le Carrousel
– Café de l’Epoque
– Café de Flore
– Café Hugo
– Angelina Paris
– Carrette Place des Vosges
– Café Verlet (più antica torrefazione di Paris)

Boulangerie
– Au petit versailles du Marais
– Du pain et des idees
– Stohrer
– Jean-Paul Hévin
– Pierre Hermé (i miei macaron preferiti)
– Sebastien Gaudard patisserie
– Cedric Grolet Opéra
– Michalak
– Boulangerie l’Essentiel (ottimo croissant)
– Boulangerie Utopie (ottimo pan au chocolat)
– The French Bastards (cruffin chocolat)

Crêpes
– La crêperie de Josselin
– Crêpes little bretz
– Breizh café
– Crêperie de plougastel
– Crêperie du clown

Éclair
– L’éclair de Genie (Montmartre)

Choux
– Popelini officiel
– Odette

Hotel
– Hotel Duquense Eiffel
– Hotel de Sévigné
– Hotel Concortel
– Hotel Caron de Beaumarchais

gite fuori Parigi
– Versailles, collegata benissimo con la linea C RER
– Disneyland Paris collegata con la linea A

5 Commenti

  1. Marianna

    Ciao Marialena , andrò a Parigi dal 22 al 25 marzo e ti volevo chiedere un consiglio, dato che viaggerò con mio marito e i miei 2 bimbi (di 2 e 4 anni ) sarà fattibile visitare tutti i posti che hai elencato , compreso disneyland?? Ti ringrazio in anticipo , ma appena prenotato sei stata la prima persona a cui ho pensato per avere consigli su Parigi ❤️😘

    Rispondi
    • Mariaelena Maisto

      Ciao Marianna!
      Puoi pensare, per Disneyland, ad una gita fuori porta di un giorno partendo al mattino presto e poi rientrando in serata, e quindi poi dedicarvi alla restante parte di Parigi città; anche se con bambini converrebbe vivere il parco divertimenti per almeno due giorni (quindi pernottare nei paraggi). La scelta è molto soggettiva, in base alle vostre esigenze e organizzazione.
      Spero di essere stata d’aiuto!
      bon voyage (:

      Rispondi
      • Marianna

        Grazie mille , sei stata gentilissima❤️

        Rispondi
  2. Marianna

    Ti volevo chiedere un ultima cosa se posso, se per caso sei a conoscenza di qualche app per le linee delle metro o bus?

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Vienna

Vienna, dove le strade sono lastricate con la cultura, Vienna, dove la storia danza con eleganza, Vienna questa città così ‘piena’, che mi ha riempito gli occhi di bellezza e il cuore di ricordi ... se ancora non l’avete conosciuta, dovete assolutamente prenotare un...

Alsazia

In questa zona del nord-est della Francia, al confine con la Germania e che prende il nome di Alsazia, si può sul serio essere catapultati in un mondo fantastico, perfetto per vivere la magia del Natale. Non a caso è chiamata “la piccola Francia”... Proprio lo scorso...

Roma

Roma è diventata negli anni la mia seconda casa, il posto che probabilmente più di tutto mi ha messo a dura prova e mi ha reso ‘grande’, e per questo ho deciso di condividerla qui. Roma ha visto le mie lacrime e mi ha fatto toccare le mie paure, mi ha osservata alle...

Napoli

Casa mia, che non potrebbe essere diversa dal calore delle persone, dall’odore di fritto e dall’empatia che trasmette una città come Napoli. Mi piace osservarla spesso accovacciata sulle scalette di Borgo Marinari a ridosso del Castel dell’Ovo, poi mi prendo una pizza...

– I miei itinerari per voi

Viaggio su misura

×

Vuoi chiedermi qualcosa?

Scrivimi pure!

×